Credito d’imposta nel settore della vendita di libri al dettaglio

Agevolazione riconosciuta agli esercenti attività commerciali che operano nel settore della vendita al dettaglio di libri.

CON CODICE ATECO PRINCIPALE:

  • 47.61 commercio al dettaglio di libri in esercizi specializzati;
  • 47.79.1 – commercio al dettaglio di libri di seconda mano.

Beneficiari

  • Esercenti di librerie che non risultano ricomprese in gruppi editoriali dagli stessi direttamente gestite (misura massima di 20 mila Euro;
  • Altri esercenti (misura massima 10 mila Euro).

La determinazione delle modalità di attuazione del credito d’imposta è affidata a un decreto ministeriale.

Il credito è riconosciuto nel limite di spesa:

  • 4 milioni di euro per il 2018;
  • 5 milioni di euro annui a decorrere dal 2019.

Il credito

  • E’ parametrato agli importi pagati a titoli di IMU, TASI e TARI con riferimento ai locali dove si svolge l’attività di vendita di libri al dettaglio;
  • E’ utilizzabile esclusivamente in compensazione nel MOD. F24;
  • Non concorre alla formazione del reddito ai fini delle imposte sui redditi e del valore della produzione ai fini IRAP;
  • Spetta a partire dal 2018.