Skip to content

Dal 2015 piani di rateizzazione direttamente in cartella

Premessa

Come annunciato da Equitalia con il comunicato stampa del 18 agosto 2014, dal 2015 cominceranno a essere notificate le cartelle con allegati i piani di rateizzazione precompilati del debito che possono essere concessi in base ai parametri previsti dalla legge.

Il contribuente potrà quindi scegliere di saldare in un’unica soluzione oppure aderire al piano di pagamento più adatto alle sue esigenze e alle sue disponibilità economiche.

Piani_di_rateazione_in_cartella

Si tratta quindi di un nuovo passo avanti per migliorare il rapporto con i contribuenti che non dovranno più recarsi allo sportello o simulare il piano di ammortamento dal sito Internet, ma potranno avere a disposizione tutti gli elementi per decidere come pagare contestualmente alla notifica della cartella.

La nuova semplificazione è stata introdotta in considerazione del fatto che la rateizzazione si conferma lo strumento più utilizzato dai contribuenti per pagare gli importi dovuti all’Agente della riscossione.

 

La rateazione

Si ricorda che, in virtù delle novità introdotte negli ultimi anni, i contribuenti hanno a disposizione condizioni particolarmente favorevoli per il pagamento a rate delle cartelle.

È infatti possibile ottenere un piano di rateizzazione straordinario fino a 120 rate (10 anni) oppure un piano ordinario a 72 rate (6 anni).

I piani sono alternativi per cui, in caso di mancata concessione di una dilazione straordinaria, si può chiedere una rateazione ordinaria.

Piani_di_rateazione_in_cartella

Tuttavia, la rateazione si conferma come un importante strumento soprattutto in virtù del fatto che, finché i pagamenti sono regolari, il contribuente non è più considerato inadempiente e può ottenere il Durc e il certificato di regolarità fiscale per poter lavorare con le pubbliche amministrazioni. Inoltre il contribuente che paga a rate è al riparo da eventuali azioni cautelari o esecutive (fermi, ipoteche, pignoramenti).

Piani_di_rateazione_in_cartella

ATTENZIONE – Si decade dal beneficio della rateazione in caso di mancato pagamento di otto rate anche non consecutive.