Skip to content

INDENNITÀ DI MALATTIA, MATERNITÀ E TBC. GLI IMPORTI 2012

Gentile Cliente,

con la stesura del presente documento informativo intendiamo metterLa a conoscenza che l’INPS ha reso noto, per l’anno 2012, gli importi giornalieri per l’erogazione delle prestazioni economiche di malattia, maternità/paternità e tubercolosi. Inoltre, sono stati stabiliti gli importi per le seguenti prestazioni: maternità/paternità, malattia e degenza ospedaliera in favore dei lavoratori autonomi iscritti alla Gestione separata; assegni di maternità dei comuni e dello Stato; congedo parentale; indennità economica e accredito figurativo per i periodi di congedo riconosciuti in favore dei familiari di portatori di handicap.

Premessa

L’Istituto previdenziale ha emanato la consueta circolare recante i valori delle retribuzioni giornaliere valide per l’erogazione delle prestazioni economiche di malattia, maternità/paternità e tubercolosi.

 

Importi delle indennità di malattia, maternità/paternità e tbc

È nostra cura metterLa a corrente che, per l’anno in corso, lo scenario che si presenta è il seguente:

Categoria Importi giornalieri
Lavoratori soci degli organismi cooperativi € 45,70
lavoratori agricoli a tempo determinato € 40,65
Compartecipanti familiari e piccoli coloni € 51,47
Coltivatrici dirette, colone, mezzadre, imprenditrici agricole professionali € 39,58
Artigiane € 45,70
Commercianti € 45,70

Per le colf e badanti invece bisogna utilizzare le seguenti retribuzioni convenzionali orarie ai fini delle prestazioni in commento:

  • € 6,68 per le retribuzioni orarie effettive fino a 7,54;
  • 7,54 per le retribuzioni orarie effettive superiori a 7,54 e fino a 9,19;
  • 9,19 per le retribuzioni orarie effettive superiori a 9,19;
  • 4,85 per i rapporti di lavoro con orario superiore a 24 ore settimanali.

 

Lavoratori autonomi iscritti alla Gestione separata INPS

Con riferimento all’indennità di malattia dei lavoratori autonomi, l’importo varia a seconda delle mensilità di contribuzione accreditate nei 12 mesi precedenti l’evento, nel modo seguente:

  • € 10,54 (4%), se nei 12 mesi precedenti l’evento risultano accreditate da 3 a 4 mensilità di contribuzione;
  • € 15,80 (6%), se nei 12 mesi precedenti l’evento risultano accreditate da 5 a 8 mensilità di contribuzione;
  • € 21,07 (8%), se nei 12 mesi precedenti l’evento risultano accreditate da 9 a 12 mensilità di contribuzione.

L’indennità di degenza ospedaliera, che tiene conto sempre dei relativi contributi accreditati nei 12 mesi precedenti il ricovero, prevede i seguenti importi:

  • 21,07 (8%), in caso di accrediti contributivi da 3 a 4 mesi;
  • 31,61 (12%), in caso di accrediti contributivi da 5 a 8 mesi;
  • 42,15 (16%), in caso di accrediti contributivi da 9 a 12 mesi.

 

Assegni di maternità concesso dai comuni

Quanto all’assegno di maternità concesso dal Comune per le nascite avvenute nel 2012, nonché per gli affidamenti preadottivi e le adozioni il cui ingresso in famiglia sia avvenuto quest’anno, la misura dell’importo e il valore dell’indicatore della situazione economica (I.S.E.) sono i seguenti:

Assegno di maternità (in misura piena) € 324,79 mensili (€ per 1.623,95 complessivi)
I.S.E. (con nuclei familiare composti da tre componenti) € 33.857,51

Mentre l’assegno di maternità concesso dall’INPS, valido sempre per le nascite avvenute nel 2012, nonché per gli affidamenti preadottivi e le adozioni dei minori il cui ingresso in famiglia sia avvenuto quest’anno, ammonta a 1.999,45 (importo intero).

 

Limiti di reddito per il congedo parentale

 Nel caso in cui il genitore lavoratore intende chiedere dei periodi di congedo parentale, ulteriori rispetto a quelli di cui ai c. 1 e 2 dell’art. 32 del D.M. 18.01.2012, ha diritto a un’indennità del 30% se il proprio reddito individuale è inferiore a due volte e mezzo l’importo annuo del trattamento minimo di pensione, che è pari a 15.617,22 (€ 6.246,89 x 2,5).

 

Indennità a favore dei familiari di portatori di handicap

            Infine, nella tabella di seguito riportata Le illustriamo:

  1. il tetto massimo complessivo dell’indennità per congedo straordinario e del relativo accredito figurativo, i valori massimi dell’indennità economica, annuale e giornaliera (tabella 1), calcolati tenendo conto dell’aliquota contributiva del 33% (F.P.L.D.);
  2. gli importi massimi di retribuzione figurativa accreditabili a copertura dei periodi di congedo fruiti nell’anno in corso (tabella 2).
TABELLA 1
Valori massimi dell’indennità economica

(importi in euro, calcolati secondo l’aliquota del 33%)

A B C D
Anno Importo complessivo annuo Importo massimo annuo indennità Importo massimo giornaliero indennità
2012 € 45.471,78 € 34.189 € 93,41

 

TABELLA 2
Valori massimi di retribuzione figurativa accreditabile

(importi in euro, calcolati secondo l’aliquota del 33%)

A B C D
Anno Retribuzione figurativa massima annua Retribuzione figurativa massima settimanale Retribuzione figurativa massima giornaliera
2012 € 34.189 € 657,48 € 93,41