Skip to content

NUOVO BONUS VERDE

Pacchetto_casa._Bonus_verde _26.jpg

Entro un limite massimo di spesa di 5 mila euro per ogni unità immobiliare, da ripartire in 10 quote annuali di pari importo (il che si traduce in una detrazione massima di 1.800 euro, con rate da 180 euro).

A partire dal 1° GENNAIO 2018

Spese di sistemazione del verde:

  • Detrazione fiscale pari al 36%;
  • Sconto fiscale IRPEF da detrarre dalla dichiarazione dei redditi fino ad un massimo di spesa di 5.000 euro.

ATTENZIONE:Pacchetto_casa._Bonus_verde-27.jpg

Pertanto, se si hanno due immobili sui quali far eseguire interventi agevolabili con il nuovo bonus, è possibile sommare le due detrazioni, arrivando così per ciascuna casa, a detrarre il 36% di 5.000 euro.Pacchetto_casa._Bonus_verde_28.jpg

SPESE AGEVOLABILI CON IL BONUS VERDE AL 36%

  • Le spese per il rifacimento di impianti di irrigazione e realizzazione di pozzi;
  • Le spese per la sostituzione di una siepe;
  • Le spese per le grandi potature;
  • Le spese per la fornitura di piante o arbusti;
  • Le spese di riqualificazione di prati.

BONUS VERDE CONDOMINI

La detrazione spetterà anche per le spese sostenute per interventi effettuati sulle parti comuni esterne condominiali, sempre nel limite massimo di 5 mila euro per unità.

In tal caso la detrazione spetta al singolo condomino, nel limite della quota a lui imputabile, purché la quota sia stata effettivamente versata al condominio entro i termini di presentazione della dichiarazione dei redditi.

Tra le spese agevolabili rientreranno anche quelle di progettazione e manutenzione connesse all’esecuzione degli interventi.Pacchetto_casa._Bonus_verde_29.jpg