Skip to content

Pignoramenti immobiliari:le novità della manovra correttiva

Gentile Cliente,

con la stesura del presente documento informativo intendiamo metterLa a conoscenza delle ultime novità in materia di pignoramenti immobiliari e attività di riscossione introdotti dalla c.d. manovra correttiva.


Premessa

È stato pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 95 del 24-4-2017 il D.L. 50/2017 rubricato “disposizioni urgenti in materia finanziaria e di iniziative a favore degli enti territoriali oltre che ulteriori interventi in favore delle zone colpite da eventi sismici e misure per lo sviluppo”.

NOTA BENE – Tra le diverse novità introdotte, alcune rilevanti, hanno riguardato le procedure di pignoramento immobiliare esperite dall’Agente della riscossione in presenza di debiti erariali al ricorrere di determinate condizioni che a breve andremo ad analizzare

Vediamo in via sintetica quelle che sono tutte le misure di natura esecutiva e cautelare che l’Agente della riscossione può intraprendere al perfezionarsi dell’inadempienza del debitore, ossia qualora dopo 60 giorni dalla notifica della cartella, non provveda al pagamento, non ottenga una rateizzazione o non è intervenuto un provvedimento di sospensione o annullamento del debito.

Per i debiti fino a mille euro non si procede alle azioni cautelari ed esecutive prima di 120 giorni dall’invio, mediante posta ordinaria, di una comunicazione contenente il dettaglio del debito.

fermo amministrativo

fermo amministrativo

iscrizione ipoteca

pignoramento immobiliare

pignoramento immobiliare novità della manovra correttiva

pignoramento presso terzi