Skip to content

Richiesta “carta famiglia 2018”

Gentile Cliente,

con la stesura del presente documento intendiamo comunicarLe che, le famiglie con almeno tre componenti minorenni, con ISEE non superiore ad euro 30.000, possono chiedere presso il proprio Comune di residenza, la “Carta famiglia 2018” che permette di avere sconti sull’acquisto di determinati beni e servizi.

PREMESSA

Il 9 gennaio 2018 è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale n. 6 il Decreto (Lavoro) 20 settembre 2017, recante la “Definizione dei criteri e delle modalità per il rilascio della carta della famiglia”, attuativo dell’art. 1, co. 391 della L. n. 208/2015 (Legge di Bilancio 2016).

ART. 1, CO. 391 DELLA L. N. 208/2015

La Legge di Bilancio 2016 ha istituito dall’anno 2016 la “Carta famiglia”, destinata alle famiglie costituite da cittadini italiani o da cittadini stranieri regolarmente residenti nel territorio italiano, con almeno tre figli minori a carico. La carta è rilasciata alle famiglie che ne facciano richiesta, previo pagamento degli interi costi di emissione, con i criteri e le modalità stabiliti, sulla base dell’ISEE, con Decreto 20 settembre 2017.

DESTINATARI

È nostra cura metterla al corrente che possono aderire alla “Carta della famiglia” i componenti dei nuclei familiari regolarmente residenti nel territorio italiano, con almeno tre componenti minorenni, con ISEE non superiore ad euro 30.000.

La richiesta della Carta deve essere presentata da uno dei genitori dei componenti minorenni appartenenti al nucleo familiare, che diventa titolare della stessa e responsabile del suo utilizzo. Il soggetto richiedente e i beneficiari della Carta devono essere residenti nel territorio italiano al momento della richiesta.

Richiesta carta famiglia 2

Modalità di rilascio

La Carta ha validità biennale, su richiesta degli interessati, previa presentazione della Dichiarazione Sostitutiva Unica ai fini ISEE in corso di validità, dal Comune dove il nucleo familiare ha la propria residenza anagrafica. In caso di componenti del nucleo con diversa residenza anagrafica, la residenza familiare è quella dichiarata a fini ISEE.

LA CARTA DOVRÀ RECARE SUL RETRO IL LOGO DEL COMUNE EMITTENTE:

  • Il numero progressivo della tessera, preceduto dal codice comune;
  • Il luogo e la data di emissione;
  • I dati anagrafici e il codice fiscale dell’intestatario;
  • Nonché la data di scadenza.

La Carta sarà rilasciata nel formato di tesserino cartaceo, previo pagamento degli interi costi di emissione, ove presenti.

AGEVOLAZIONI

La Carta consente l’accesso a sconti sull’acquisto di beni o servizi, ovvero a riduzioni tariffarie concessi dai soggetti pubblici o privati che intendano contribuire all’iniziativa.

Richiesta carta famiglia 3

Bollino “Amico della famiglia” e “Sostenitore della famiglia”

I soggetti che aderiscono al programma mediante la stipula dei Protocolli d’intesa o delle convenzioni, possono valorizzare la loro partecipazione all’iniziativa a scopi promozionali e pubblicitari attraverso l’esibizione del bollino, associato al logo della Carta, con le seguenti diciture:

  • “AMICO DELLA FAMIGLIA”:  laddove siano concessi sconti o riduzioni o agevolazioni pari o superiori al 5% rispetto al normale prezzo di listino o all’importo ordinario;
  • “SOSTENITORE DELLA FAMIGLIA”: laddove siano concessi sconti o riduzioni o agevolazioni pari o superiori al 20% rispetto al normale prezzo di listino o all’importo ordinario.

A breve il Ministero del Lavoro fornirà sul proprio sito istituzionale le informazioni necessarie sulle modalità di emissione della Carta, sulle agevolazioni cui dà diritto, sui soggetti aderenti all’iniziativa e sulle modalità di rilascio del bollino.